skip to Main Content

Libia, Sarraj crea un corridoio sicuro attorno a Tarhuna

Sarraj lavora per creare un corridoio sicuro verso Tarhuna. Le forze del GNA cacciano l’LNA da Al-Hawatim e Al-Jabayiliyah. Obiettivo: avere una via di accesso diretto alla roccaforte di Haftar e delle milizie per far confluire rinforzi e rifornimenti

Le forze del GNA consolidano il territorio attorno a Tarhuna, in previsione dell’invasione di terra. Nelle scorse ore i soldati di Fayez Sarraj hanno conquistato Al-Hawatim e Al-Jabayiliyah. Ciò permetterà loro di avere una via di accesso sicura verso la roccaforte di Khalifa Haftar e delle milizie alleate, da cui far confluire rinforzi e rifornimenti. Tripoli non ha fretta di attaccare in massa la città. Questa è cinta in un assedio molto stretto con ogni via di accesso bloccata. Di conseguenza, non può ricevere nessun aiuto dall’esterno. D’altronde, per l’uomo forte della Cirenaica sarebbe impossibile, comunque, inviarli. Il nemico, infatti, ha bloccato tutte le rotte verso la sua prima linea. Inoltre, ha dichiarato l’intero quadrante della Libia come zona di operazioni. Di conseguenza, come è stato appena ribadito, qualsiasi camion o veicolo che si sposti sulla strada di Bani Walid senza autorizzazione, potrà essere attaccato.

Back To Top