skip to Main Content

Libia, l’ONU bacchetta i partecipanti al Political Dialogue Forum (LPDF)

L’ONU bacchetta i partecipanti al Political Dialogue Forum (LPDF). Williams: Anteporre gli interessi del paese a quelli personali, bisogna fare presto la crisi sta degenerando

L’ONU bacchetta i partecipanti al Libyan Political Dialogue Forum (LPDF), esortandoli a non perdere tempo e trovare al più presto un’intesa sui temi in discussione. In primis, la costituzione del nuovo governo di transizione e i poteri da assegnare al Consiglio Presidenziale. Il rappresentante speciale esecutivo delle Nazioni Unite per la Libia, Stephanie Williams, nel suo intervento al Forum (che si tiene in formato virtuale) ha sottolineato che gli altri tavoli negoziali (Commissione dei 10, giovani, donne ed economia) stanno cominciando a produrre risultatati e che tutti guardano al LPDF per capire l’evoluzione del processo politico. Inoltre, la crisi economica e sociale nel paese africano continua a deteriorarsi. Di conseguenza, “è necessario mettere la nazione davanti agli interessi personali”.

Smontata anche l’obiezione sui rischi del voto online. Nel prossimo summit “fisico” del LPDF si discuterà e (forse) si voterà sulle nomine

Le Nazioni Unite, peraltro, hanno anche smontato la prima obiezione di diversi partecipanti al LPDF, legata a un eventuale votazione da remoto. In molti si erano detti preoccupati della sicurezza del processo, rifiutandosi di esprimere preferenze online. UNSMIL, come ha spiegato Williams, ha però trovato un compromesso che la preserverà. La prossima settimana, infatti, ogni votante sarà contattato telefonicamente per confermare la sua scelta. Inoltre, invierà anche un documento scritto a ulteriore prova. Prossimamente, inoltre, ci sarà un nuovo incontro “fisico” del Libyan Political Dialogue Forum, dedicato quasi esclusivamente alle nomine. Allora, teoricamente, si dovrebbe decidere il destino di Fayez Sarraj e degli altri membri del GNA. Non ci sono conferme, ma il premier potrebbe essere confermato, anche se forse con un altro ruolo o poteri diversi.

Back To Top