skip to Main Content

Libia, le forze di Sarraj conquistano Witiya. L’LNA fugge a sud

Le forze del GNA hanno conquistato la base aerea di Witiya, obbligando l’LNA a fuggire più a sud. I soldati di Sarraj si preparano ora a difenderla da una probabile controffensiva di Haftar

Le forze del GNA hanno conquistato Witiya. I soldati di Fayez Sarraj hanno preso il controllo della base aerea dopo aver lanciato un’invasione di terra con la copertura aerea dei droni, durata diverse ore. Le truppe di Khalifa Haftar, isolate e ormai senza risorse, si sono difese per alcune ore ma poi sono state costrette a fuggire più a sud. Immediatamente, Tripoli ha inviato rinforzi nell’area per consolidare l’area. Ciò in quanto si teme che l’LNA nelle prossime ore tenti una controffensiva. Parallelamente, i militari occidentali hanno anche intensificato i bombardamenti su Tarhuna, l’aeroporto internazionale e Qasr Ben Ghashir. Ciò per mantenere il pressing sugli uomini del Generale ai massimi livelli e non permettere loro di riorganizzarsi, soprattutto a sud della capitale libica.

La campagna su Tripoli si mette sempre peggio per il Generale. L’unico hub per i rifornimenti alla prima linea rimasto è Bani Walid, ma il nemico attacca i convogli più a sud

Con la caduta du Witiya, Haftar perde il più importante hub aereo per lanciare attacchi su Tripoli e inviare rifornimenti aerei alla sua prima linea a ovest. L’unico rimasto è quello di Tarhuna, ma anche esso è sotto attacco da parte delle forze di Sarraj. Perciò è inservibile. Per ora rimane operativo Bani Walid: il centro di snodo per la distribuzione delle risorse all’LNA. I militari del GNA, però, hanno recentemente cominciato a colpire i convogli del Generale più a sud della città, bypassando il problema. Di conseguenza, l’uomo forte della Cirenaica è quasi completamente bloccato e, ogni giorno che passa, si riducono le possibilità per i suoi uomini di riuscire a recuperare terreno. L’uomo forte della Cirenaica, comunque, non cede e continua a bombardare Tripoli, sperando di distruggere i centri di comando e controllo dei droni nemici. Inoltre, ha inviato altri rinforzi a ovest, per difendere gli ultimi capisaldi.

Back To Top