skip to Main Content

Libia, la Turchia potrebbe inviare le truppe pro-sarraj già in settimana

Libia, La Turchia Potrebbe Inviare Le Truppe Pro-sarraj Già In Settimana

La Turchia potrebbe inviare le sue truppe in Libia, a sostegno del GNA Sarraj, già in settimana

La Turchia potrebbe inviare le sue truppe in Libia, a sostegno del GNA di Fayez Sarraj, già in settimana. Il Parlamento di Ankara ha appena approvato a maggioranza (325 sì contro 184 no) la richiesta di Tripoli nell’ambito del recente accordo bilaterale. Si tratta di una quick reaction force (QRF) che dovrebbe aiutare i soldati del governo occidentale a contrastare l’offensiva di Khalifa Haftar, giunta ormai alle porte della capitale. L’asse più avanzato dell’LNA sta cercando di rompere le difese nemiche a Rabesh Abu Salim. Un altro, invece, ha preso di mira Yarmouk. Entrambi per il momento tengono, ma se non arriveranno rinforzi non potranno resistere a lungo. Il Generale, infatti, usa senza remora la componente aerea per attaccare incessantemente bersagli in città. Ciò anche se questi si trovano in aree densamente popolate.

L’ok del Parlamento di Ankara ha scatenato un terremoto in Nord Africa e nel Medio Oriente. Lega Araba ed Egitto condannano l’iniziativa, mentre gli Usa si dicono preoccupati. Intanto, Haftar e l’LNA chiamano la mobilitazione generale di tutti i libici contro “l’invasione straniera”

L’imminente arrivo delle truppe di Ankara in Libia, formalizzato con l’approvazione del Parlamento, sta scatenando un terremoto nella regione Nord Africa e Medio Oriente (ME NA) e non solo. Il presidente Usa Donald Trump ha avuto una conversazione telefonica con il suo omologo di Ankara, Recep Tayyip Erdogan, al quale ha ricordato che un intervento delle TAF getterebbe altra benzina sul fuoco su una crisi sempre più difficile da gestire. Condanne sono arrivate da Egitto e Lega Araba, che hanno convocato riunioni di emergenza. Infine, l’LNA di Haftar ha dichiarato che sta per compiersi una vera e propria invasione, lanciando una chiamata alle armi volontaria di tutti i libici per respingere questo nuovo nemico. Il GNA di Sarraj, invece, sembra più tranquillo tanto che sta concordando con il partner l’arrivo dei militari stranieri. 

Back To Top