skip to Main Content

Libia, Isis è ancora attivo e cerca di riorganizzarsi

Libia, Isis è Ancora Attivo E Cerca Di Riorganizzarsi

AFRICOM: Isis sta cercando di riunire le forze a sud di Sirte

In Libia Isis è ancora attivo. Lo conferma il portavoce della Sala situazione dell’esercito, Mohammed Gunono, citato da Libya Observer. Lo ha fatto commentando la dichiarazione del comandante Usa in Africa (AFRICOM), il generale Thomas Waldhauser. L’alto ufficiale aveva affermato che il Daesh non è stato sconfitto definitivamente nel paese. Tanto che sta cercando di riunire le sue forze a Sud di Sirte. A proposito, Gunono ha spiegato che le informazioni sono relativamente esatte e che le sue unità stanno combattendo ciò che rimane dello Stato Islamico. In particolare nelle aree della regione centrale da ovest di Sirte ad est di Al-Khums e dalla costa di Sirte ad Al-Jufra, verso sud.

Isis opera su piste desertiche non trafficate e si muove solo di notte

“Abbiamo effettuato missioni di ricognizione su richiesta in queste aree – ha affermato Gunono -. Possiamo confermare che ci sono ancora terroristi Isis in libertà in Libia. I miliziani Daesh si stanno muovendo segretamente e cambiano le loro strategie in base a quello che percepiscono facciamo noi. Ciò in base alle notizie sui media. Questo è il motivo per cui evitiamo di apparire il più possibile”. Il portavoce ha aggiunto che i jihadisti sono aiutati dal fatto che l’area in cui si muovono è desertica. Usano piste non trafficate e si spostano solo di notte. Di conseguenza è molto bassa la probabilità che vengano rilevati. A meno che non si usino assetti specifici, come avvenuto con le recenti ricognizioni aeree.

Eliminare definitivamente Isis sarà operazione complessa e “altamente tecnica”

Eliminare definitivamente Isis dalla Libia sarà un’operazione complessa e “altamente tecnica”, ha concluso Gunono. Il portavoce a proposito ha chiesto il sostegno della popolazione locale in tutte le zone in cui Daesh potrebbe essere attivo. I civili, infatti, sono stati invitati a fornire ai militari qualsiasi informazione relativa a movimenti sospetti nelle aree in cui vivono. Su una cosa è stato certo, comunque. Lo Stato Islamico non avrà più una roccaforte nel paese. In questa guerra ai jihadisti i protagonisti continueranno a essere le brigate Al-Bunyan Al-Marsoos, che già una volta hanno sconfittogli estremisti, cacciandoli da Sirte. E che nelle scorse ore sono state delegate alla protezione della città.

La conferma di Gunono che Isis è ancora attivo su Libya Observer

Back To Top