skip to Main Content

Libia, i mercenari pro-Haftar non sembra vogliano muoversi da Sirte. Anzi

Le forze del GNA: I mercenari pro-Haftar non sembra vogliano muoversi da Sirte. Anzi. Continuano a scavare trincee in città e a mantenere una presenza a Jufra e a Hun. Fino alla loro partenza, la strada per Misurata resterà chiusa

I mercenari pro-Khalifa Haftar a Sirte continuano a rappresentare una minaccia per la prosecuzione del processo di pace in Libia. Lo hanno ribadito i soldati di Fayez Sarraj, che continuano a chiedere il loro ritiro immediato. Tanto che la Operation Room si è rifiutata di aprire la strada Misurata-Sirte finché le milizie e l’LNA non lasceranno la città e rimuoveranno le mine che la circondano. Questi, però, nonostante la Commissione dei 10 abbia stabilito un loro ritiro graduale, non sembra per il momento volersi spostare. Anzi. Nelle scorse ore le forze del GNA hanno denunciato che i mercenari Janjaweed e quelli del gruppo Wagner starebbero continuando a scavare trincee nel centro abitato costiero e che sarebbero ancora presenti sia a Jufra sia a Hun. I loro movimenti sono monitorati e non sembra ci siano segnali su una possibile smobilitazione con quanto deciso a Ghadames.

Back To Top