skip to Main Content

Libia: Haftar lancia raid in simultanea contro Misurata, ma perde Murzuq

Libia: Haftar Lancia Raid In Simultanea Contro Misurata, Ma Perde Murzuq

Haftar lancia una massiccia campagna di raid aerei contro vari obiettivi in simultanea a Misurata. Obiettivo: fermare i piloti alleati del GNA e distruggere i droni di Sarraj. Gli strike sulla città libica, però, non  sembrano aver portato i risultati sperati

Khalifa Haftar ha lanciato una massiccia campagna di raid aerei contro strutture a Misurata. L’obiettivo del Generale è bloccare i piloti, alleati del GNA e addestrati in Russia, nonché distruggere i centri di comando e controllo dei droni che la Turchia ha inviato alle forze di Fayez Sarraj. Secondo diverse fonti, i caccia dell’LNA hanno attaccato diversi obiettivi contemporaneamente nella città libica nelle corse ore. Le azioni simultanee servirebbero a evitare che il nemico sposti i suoi “assetti pregiati” appena venga rilevata un’azione ostile. Inoltre, sarebbero conseguenti all’ennesimo violento strike contro l’accademia aeronautica della città, che – come nelle precedenti occasioni – non ha portato risultati tangibili nella campagna contro Tripoli. Anzi. Sembra, infatti, che le truppe di Bengasi abbiano perso un drone, abbattuto dalle difese aeree locali. Sulla notizia, però, non ci sono conferme ufficiali.

Intanto, il Generale perde a sorpresa Murzuq. I Tabu ne acquisiscono il controllo completo. Ora deve riconquistarla al più presto e ad ogni costo, se non vuol vedere fallita definitivamente la sua campagna contro Tripoli

Haftar, peraltro, ha subito un duro colpo a sud. Le forze di protezioni locali hanno cacciato le truppe dell’LNA e le milizie alleate da Murzuq, acquisendo il controllo totale della città. Ciò, nonostante vari tentativi di contrattacco degli uomini di Bengasi e i raid dei caccia del Generale. L’uomo forte della Cirenaica deve correre velocemente riprendere la città a ogni costo. La maggior pare dei suoi partner internazionali nella campagna contro Sarraj a Tripoli, infatti, gli fornisce supporto in cambio del futuro sfruttamento delle risorse energetiche di cui la regione libica è ricca.  Sostegno essenziale per non essere sconfitto definitivamente dalle forze del GNA. La conquista di Murzuq, peraltro, ha galvanizzato i combattenti Tabu. Questi, di conseguenza prossimamente potrebbero attaccare anche altrove nell’area. Quindi, vanno fermati subito e l’unico modo è tornare a controllare la città.

Back To Top