skip to Main Content

Libia, Haftar bombarda Tripoli e i tre assi dell’offensiva di Sarraj

Libia, Haftar Bombarda Tripoli E I Tre Assi Dell’offensiva Di Sarraj

Haftar bombarda a tappeto i tre assi dell’offensiva di Sarraj, sperando di rallentare le forze del GNA. Invece, l’LNA ha colpito solo aree densamente popolate, causando morti e feriti tra i civili

L’LNA ha effettuato un bombardamento a tappeto su Tripoli per cercare di rallentare l’avanzata delle forze del GNA sui tre assi: Witiya a ovest, Tarhuna al centro-sud e Abu Grein a est. L’artiglieria di Khalifa Haftar sta cercando di distruggere le sale operative dei soldati di Fayez Sarraj, che coordinano la controffensiva e i centri di comando e controllo dei droni. Il risultato, però, non è stato quello atteso dal Generale. Nessun centro nevralgico nemico è stato colpito e i proietti sono caduti in aree densamente popolate, causando morti e feriti. Da Abu Salim alla centralissima Al-Shatt road. Sembrava anche che le truppe di Bengasi avessero attaccato l’aeroporto di Mitiga, a seguito di alcune esplosioni presso lo scalo, ma l’episodio è stato smentito. Sembra infatti che siano state causate da un incidente.

Alcuni razzi di Haftar su Tripoli cadono vicino alla residenza dell’ambasciatore italiano in Libia

Alcuni razzi lanciati dall’LNA su Tripoli, peraltro, sono caduti vicino alle residenze degli ambasciatori d’Italia, Giuseppe Buccino Grimaldi, e della Turchia in Libia. Fortunatamente, senza che ci siano state conseguenze per il personale diplomatico. La Farnesina, però, ha rilasciato una nota in cui stigmatizza duramente l’attacco di Haftar. “L’Italia condanna con la massima fermezza l’ennesimo attacco delle forze haftariane contro civili che alle ore 23 circa ha colpito l’area intorno alla residenza dell’Ambasciatore italiano causando almeno due morti – si legge nel testo -. Questi attacchi indiscriminati sono totalmente inaccettabili e denotano disprezzo per le norme del diritto internazionale e per la vita umana”. Condanna espressa immediatamente anche da parte del GNA di Sarraj. 

Back To Top