skip to Main Content

La Corea del Nord lancia a sorpresa un nuovo missile balistico

L’ICBM è stato lanciato da Sain Ni in Corea del Nord e ha percorso circa 1.000 chilometri

È durata poco l’astensione della Corea del Nord dalle provocazioni. Pyongyang ha lanciato un missile balistico, caduto nella zona economica del Giappone. Sembra, secondo quanto ha rilevato inizialmente il Pentagono, che si tratti di un ICBM lanciato da Sain Ni. Questo ha viaggiato per circa 1.000 chilometri, prima di impattare nel Mar del Giappone. Immediata la risposta della Corea del Sud all’evento. Seul ha tenuto subito un’esercitazione missilistica legata a un attacco di precisione. Il regime di Kim Jong-un da metà settembre non effettuava test di lancio di missili e sembrava che dovesse continuare su questa strada. Tanto che alcuni paesi come la Russia avevano interpretato il gesto come un primo passo positivo verso l’istituzione di un tavolo negoziale per la denuclearizzazione della penisola.

La nuova provocazione di Pyongyang mette a rischio gli sforzi diplomatici per risolvere la crisi. Si riaffaccia l’opzione militare. Trump: Gestiremo la situazione

La nuova provocazione della Corea del Nord, però, annulla le speranze rimettendo tutte le carte in gioco. Soprattutto in un momento delicato come questo. Gli Usa schierano nelle acque davanti al regime di Kim Jong-un 3 portaerei e si apprestano a condurre un’esercitazione militare con la Corea del Sud (4-8 dicembre). Tokyo, inoltre, ha appena fatto altrettanto con Mosca, tenendo manovre congiunte nel Mar del Giappone nell’ambito del progetto SAREX. Obiettivo: essere pronti a contrastare un eventuale attacco militare di Pyongyang. Nelle prossime ore arriveranno ulteriori dettagli sia sul test dell’ICBM sia sulle reazioni internazionali. Che in base alle premesse si preannunciano dure. La posizione quasi unanime è quella espressa dalla Francia, tramite il presidente Emmanuel Macron. E cioè che bisogna esercitare ancora più pressione sulla nazione asiatica. Dagli Usa Donald Trump ha invece fatto sapere che “è una situazione che gestiremo”.

 

Back To Top