skip to Main Content

Israele, il Mossad lancia il fondo Libertad per le nuove tecnologie

Israele, Il Mossad Lancia Il Fondo Libertad Per Le Nuove Tecnologie

Con Libertad il Mossad finanzierà fino a 2 milioni di shekel per ogni singolo progetto

In Israele il Mossad lancia il fondo Libertad per acquisire il meglio delle nuove tecnologie delle start-up. Lo ha annunciato una nota del governo, in cui si spiega che gli 007 sono alla ricerca di nuove tecnologie in vari camp. Incluse la robotica, la cyber security, la miniaturizzazione e la crittografia. A proposito, Libertad concederà crediti fino a 2 milioni di shekel per ogni singolo progetto. Ciò in cambio dei diritti sulla tecnologia, anche se non in esclusiva. L’agenzia d’intelligence, infatti, è famosa per la sua versatilità. I suoi tecnici prendono ciò che offre di meglio il mercato e lo trasformano o lo adattano alle esigenze del momento. Di conseguenza, non ha necessità di possedere qualcosa che lo stesso settore potrebbe modificare e rendere migliore. Anzi. Spesso ha avvantaggiato pratiche di questo tipo, proprio per sfruttarne i vantaggi a costi contenuti.

L’obiettivo, oltre ad acquisire tecnologia all’avanguardia, è creare un legame forte con le aziende e gli istituti di ricerca

Il Mossad, oltre ad aprire il fondo, ha anche inviato una richiesta di proposte a una serie di aziende e imprenditori selezionati nei vari campi, cyber compreso. Lo ha annunciato il direttore dell’agenzia israeliana, Yossi Cohen, secondo quanto riporta la stampa locale. A proposito ha sottolineato che il Libertad “si collocherà tra le operazioni sotto copertura e il mondo aperto della tecnologia. Attraverso il fondo vogliamo collegare i leader di mercato, le aziende, le industrie e gli istituti di ricerca”. Non solo. “Libertad darà al Mossad un legame forte, diretto e produttivo con i cervelli della tecnologia e con i pionieri del settore. Lo abbiamo istituito per supportare la libertà d’azione di imprenditori visionari, che vogliono realizzare il loro sogno e che ci permetteranno di usare i loro sviluppi nell’implementazione della nostra missione nazionale”.

Back To Top