skip to Main Content

Iraq, stabilita la data per l’invasione contro Isis a Tal Afar

Iraq, Stabilita La Data Per L’invasione Contro Isis A Tal Afar

Pronta una massiccia operazione simultanea contro tutte le roccaforti Isis in Iraq

In Iraq è stata stabilita la data per l’invasione contro Isis a Tal Afar. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Baghdad, non volendo però fornire altri dettagli in merito per motivi di sicurezza. “Le truppe e gli equipaggiamenti sono pronti per il lancio delle manovre”, ha spiegato il portavoce del dicastero, il generale Mohamed al-Khdari. Ciò fa presagire che l’offensiva anti-Daesh comincerà al più presto. D’altronde è stato lui stesso a sottolineare che il Joint Operations Command assegna alla liberazione della città un'”attenzione speciale”. Peraltro, insieme all’attacco nella provincia di Nineveh, partiranno azioni sincronizzate anche verso tutte le altre roccaforti dello Stato Islamico. Da Hawija in provincia di Kirkuk fino ad Annah e Rawa in quella di Anbar. Infine, si arriverà a Qaim, al confine con la Siria. Una volta bonificate le zone, l’Iraq potrà dichiararsi ufficialmente Isil-free. Ciò nonostante rimarranno piccole sacche di resistenza da annientare.

Morto Barhoum, comandante del Daesh che aveva guidato di al-Baghdadi a Mosul quando fece il famoso sermone

Intanto, a Salahuddin è stato ucciso un alto comandante Isis. Lo hanno annunciato le forze paramilitari sciite irachene Hashd al-Shaabi (PMU), spiegando che il miliziano ha perso la vita in un’esplosione insieme ad alcuni suoi luogotenenti a Mutaibija. Il terrorista, noto con il nome di Barhoum, era molto vicino alla leadership dello Stato Islamico. Tanto da aver fatto da guida ad Abu Bakr al-Baghdadi a Mosul e presso la Grande Moschea al Nuri, quando fece il suo famoso sermone in cui annunciava la nascita del Califfato in Iraq e Siria. Inoltre, aveva giocato un ruolo chiave nell’organizzare l’infiltrazione dei jihadisti ad Hawija e Mutaibija. Barhoum, noto anche come Abu Taha, veniva infatti da un villaggio vicino Hawija. Si unì a Isis nel 2014 e in breve scalò la gerarchia della formazione, diventando il punto di riferimento per le zone tra Kirkuk, Salahuddin e Diyala.

 

Back To Top