skip to Main Content

Iraq, PMU tolgono a Isis Al Qayrawan e muovono verso Baaj

Iraq, PMU Tolgono A Isis Al Qayrawan E Muovono Verso Baaj

Isis perde l’intera regione di Qayrawan

In Iraq Isis ha perso completamente la regione di Al Qayrawan, a ovest di Mosul. Le milizie paramilitari sciite Hashd al-Shaabi (PMU )l’hanno conquistata la scorsa notte con un’operazione speciale. L’intera area è stata tolta a Daesh in c10 giorni. In tutto le PMU col sostegno areo delle forze di Baghdad ha liberato oltre 13 villaggi e centri abitati. Poche ore fa, invece, erano entrate a Tal Banat e Tal Kasab, a sud di Sinjar, e a Hazel Al-Ghabyia e Tal Hathil. Prossimo passo sarà ora avanzare verso Baaj lungo i confini con la Siria. A questo proposito le brigate 60 e 67 dell’11esima divisione hanno già lanciato un attacco sulle colline vicine a Qaryatayn: Shuhada, Umm Tuwaqin e Mashtal. Intanto, la roccaforte dello Stato Islamico al confine è mantenuta sotto pressione da diversi raid aerei, per indebolire le difese ed evitare che i miliziani possano organizzarsi.

PMU arriveranno presto a Baaj e possono contare sulla base aerea militare di Sahl Sinjar

Secondo i piani le PMU arriveranno presto a Baaj, dove comincerà la grande battaglia per cacciare Isis dalla zona di confine con la Siria. Le milizie paramilitari sciite, però, a differenza del Daesh avranno un grande vantaggio: la base aerea militare di Sahl Sinjar, che hanno conquistato nei giorni scorsi. Questa permetterà loro di ricevere rinforzi e rifornimenti, direttamente in zona. Lo Stato Islamico, invece, almeno in Iraq è chiuso. Gli unici aiuti potrebbero arrivare dalla Siria. Ma questi senza dubbio sarebbero attaccaci dai caccia iracheni, come avvenuto anche recentemente. Ciò grazie all’accordo tra il presidente di Damasco Bashar Assad e il premier di Baghdad, Haider al-Abadi, di cooperazione nella lotta agli estremisti.

Ad Anbar raid aerei su Qaim uccidono diversi comandanti di alto livello Isis

Anche ad Anbar la situazione va male per Isis. Nelle scorse ore l’aeronautica irachena ha condotto una serie di raid a Qaim, al confine con la Siria. Sembra contro alcuni edifici che ospitavano una riunione dei vertici del Daesh. Tanto che negli strike hanno perso la vita numerosi miliziani e anche comandanti di alto livello dello Stato Islamico. Al momento, però, non ci sono ulteriori dettagli sulla loro identità o ruolo ricoperto all’interno della formazione.

 

Back To Top