skip to Main Content

Iraq, mancano 800 metri alla sconfitta definitiva di Isis a Mosul

Iraq, Mancano 800 Metri Alla Sconfitta Definitiva Di Isis A Mosul

800 metri e il sogno di Isis a Mosul sarà infranto totalmente

Mancano appena 800 metri e le forze di sicurezza irachene potranno dire finalmente di aver sconfitto Isis a Mosul. I militari, infatti, controllano oltre i due terzi della Città Vecchia, ultimo avamposto del Daesh, dove rimangono complessivamente meno di 300 miliziani. Secondo le stime mancano pochi giorni, forse meno di una settimana per la vittoria definitiva contro il gruppo di Abu Bakr al-Baghdadi. Le unità anti-terrorismo hanno infatti ripreso il quartiere di Al-Farouq e sono nei pressi di ciò che rimane della Grande Moschea al Nuri. Nella zona, però, ci sono ancora dei cecchini dello Stato Islamico, che non permettono alle truppe di avvicinarsi al luogo. Intanto un elicottero dell’esercito di Baghdad è precipitato nella zona di Bab Tob. Al momento non è chiaro se sia stato abbattuto o se si è schiantato per cause tecniche.

Isis si infiltra a sorpresa a Yarmouk e la conquista per alcune ore. Poi, però, è stato eliminato

Nel frattempo, Isis impiega nella Città Vecchia a Mosul le ultime armi rimaste: i cecchini e gli attentatori suicidi (shahid). A conferma nell’area di Al-Farouq ci sono state diverse ondate di attacchi di shahid contro le forze di sicurezza irachena, che però non hanno prodotto i risultati sperati: rallentare l’avanzata nemica. Inoltre, Daesh ha lanciato un attacco a sorpresa nel quartiere di Yarmouk, conquistandolo per alcune ore, a seguito della scarsa presenza dei militari nella zona. Le unità anti-terrorismo sono intervenute e hanno posto fine all’offensiva, neutralizzando lo Stato Islamico. Poi, hanno proceduto a una bonifica della zona con un’operazione di ricerca casa per casa. Quanto accaduto, però, ha lanciato un campanello d’allarme. A seguito di ciò è stata, infatti, aperta un’inchiesta per capire come i jihadisti Isil siano riusciti a infiltrarsi nell’area.

Back To Top