skip to Main Content

Iraq, l’operazione anti-Isis ad Anbar arriva alle porte di Qaim

Iraq, L’operazione Anti-Isis Ad Anbar Arriva Alle Porte Di Qaim

Isis non ha più il controllo della strada tra Qaim e Akashat. È chiuso in città

Le forze irachene ad Anbar hanno sorpreso Isis, arrivando poco a sud di Qaim. L’asse meridionale dell’operazione nella provincia ha cacciato Daesh dalla stazione metereologica e dalla fabbrica di fosfati. Inoltre, ha assunto il controllo della strada che collega la roccaforte con Akashat. In questo contesto un ruolo da protagonista lo ha avuto l’aeronautica di Baghdad, che ha eliminato la maggior parte delle unità dello Stato Islamico nella zona. L’intervento di caccia ed elicotteri ha permesso alle ISF e alle milizie paramilitari sciite di liberare tutta l’area a sud e sud est di Qaim. Peraltro, durante le manovre è stato arrestato un importante comandante Isil. È Ahmad Jabbar Khalaf ed è stato catturato nel deserto nei pressi della base aerea Saad (H2).

Le ISF sono penetrate all’interno di Rawa e spingono i jihadisti verso il centro della città

Parallelamente, l’asse occidentale dell’operazione anti-Isis ad Anbar continua a combattere all’interno di Rawa, guadagnando terreno contro Daesh. Le truppe irachene hanno invaso la città dopo aver liberato i villaggi di al-Awani e al-Zallah. In giornata le ISF hanno ucciso quasi 30 miliziani dello Stato Islamico e avanzano all’interno della ex roccaforte e a ovest. In particolare nelle regioni di al-Mawali, al-Nazwah e al-Nahyah, bonificate dalla presenza dei jihadisti. L’attacco a Rawa è cominciato da sud e si sta rapidamente spostando verso il centro della città, dopo che le ISF hanno conquistato il vecchio quartier generale dell’operazione Al Jazeera. Sul versante Isil, i terroristi non riescono a mantenere le liee di difesa e progressivamente arretrano in direzione nord.

A nord est di Rawa e Qaim c’è l’unico corridoio di fuga per Isis. Verso la MERV, dove si combatterà la battaglia finale

Non si sa se sia voluta o meno, ma l’operazione anti-Isis a Rawa e Qaim ha lasciato una zona libera a nord est delle due città. Una specie di corridoio per convogliare i miliziani del Daesh verso la Middle Euphrates Valley (MERV). Qui si trovano il grosso dei membri dello Stato Islamico fuggiti dai campi di battaglia in Iraq e Siria. E, con ogni probabilità, sarà il luogo dove si combatterà la battaglia finale per sconfiggere definitivamente Isil nei due paesi.

Back To Top