skip to Main Content

Iraq, l’offensiva anti-Isis arriva alle porte di Tal Afar

Iraq, L’offensiva Anti-Isis Arriva Alle Porte Di Tal Afar

Isis è sempre più chiuso a Tal Afar e non ha vie di fuga

L’offensiva anti-Isis per liberare Tal Afar procede a ritmo spedito. Tanto che le truppe irachene, a meno di 24 ore dall’inizio delle manovre, sono arrivate in periferia della roccaforte Daesh. Lo hanno fatto dopo aver cacciato i miliziani da 5 villaggi: Tal Rihal, Jabbara, Hussein Idris, al-Mulla e al-Majeed, siti nella zona sud ovest. In mattinata, inoltre, erano stati conquistati Toumi, Majarin, Mulla Jassim e Abret Aziz. Infine, le forze locali hanno tagliato la strada al-Kask, in direzione di Mahlabiy. A sud est, invece, le milizie paramilitari sciiteAl-Hashd Al-Shaabi (PMU) e la polizia federale ha assunto il controllo dei villaggi di Battisha, Al-Alam, Khafajah, Halabi al-‘Aliya e Marzeef. A ciò si aggiunge che hanno preso l’area meridionale della montagna Zambour e bonificato completamente la strada che dalla città porta a Mosul. Di fatto chiudendo definitivamente gli estremisti in una piccola porzione di terreno.

La Coalizione internazionale vigila dall’alto. Prossimi obiettivi: Hawija, Rawa, Annah e Qaim

Intanto, la Coalizione internazionale sta vigilando dall’alto per evitare che Isis possa effettuare attacchi alle spalle delle truppe a Tal Afar. A proposito, ha ucciso 10 miliziani Daesh in un attacco aereo nella zona ovest di Anbar. Lo strike è avvenuto nell’area di Rawa su un rifugio dei jihadisti, che presumibilmente si preparavano ad andare a nord verso la roccaforte. Inoltre, sono stati eliminati altri 5 membri dello Stato Islamico che si erano infiltrati nella provincia dalla Siria, presumibilmente per rinforzare le fila degli estremisti. Dopo la liberazione di Tal Afar, infatti, gli obiettivi successivi saranno 2: da una parte Hawija in provincia di Kirkuk e dall’altra Rawa, Annah e Qaim al confine con il paese vicino. Una volta conquistati, l’Iraq potrà dirsi ufficialmente libero da Isil. Ciò che rimarrà, infatti, saranno piccole sacche di resistenza, che potranno essere facilmente neutralizzate.

Back To Top