skip to Main Content

Iraq, Isis cacciato dal primo quartiere della Città Vecchia a Mosul

Iraq, Isis Cacciato Dal Primo Quartiere Della Città Vecchia A Mosul

Isis cacciato da Zanjili e da Bab Sinjar. Si punta al Quinto Ponte

Le forze irachene hanno cacciato Isis da Bab Sinjar e da tutta la zona a nord della Città Vecchia a Mosul. Parallelamente, è stato dichiarato definitivamente libero Zanjili e si stanno attaccando gli ultimi presidi Daesh ad al-Shifa. L’ultima area a essere presa è stata al-Boursa. Inoltre, si lavora per eliminare le ultime sacche di resistenza dei miliziani presso il Quinto Ponte, l’ultimo ancora parzialmente nelle mani dello Stato Islamico. La sua conquista è strategica per poter evacuare velocemente i civili dalla zona di scontro, portandoli immediatamente al sicuro a Mosul Est. Peraltro, nei pressi del mercato sono state scoperte 4 prigioni vuote, gestite dai jihadisti Isil.

A ovest di Mosul preso il villaggio di al-Mawali, prima linea di difesa Isis a tal Afar

Intanto a ovest di Mosul, le forze irachene hanno tolto a Isis anche il villaggio strategico di al-Mawali. Questo era considerato la prima linea di difesa del Daesh a Tal Afar. Alle manovre stanno partecipando la 15esima e la 16 esima divisione, nonché la 72esima e la 75esima brigata dell’esercito. Prossima tappa dell’offensiva saranno Gonaisiya, Mjarin e Tuaym. Da lì, i militari si divideranno in due tronchi per colpire Daesh in contemporanea. Uno che attaccherà Halabiyah e la base militare di Kasik, per poi scendere verso sud. L’altro punterà a Dabunah e Al Mazra. Lo Stato Islamico è chiuso a Tal Afar e non ha vie di fuga. A Est ci sono i militari di Baghdad, mentre a Sud e a Ovest le milizie paramilitari sciite Hashd Al-Shaabi (PMU).

Ucciso in un raid della Coalizione il comandante Isis della polizia ad Hawija

Anche ad Hawija, la nuova roccaforte Isis in Iraq, i miliziani stanno subendo duri colpi. A seguito di un raid della Coalizione internazionale anti-Daesh, è morto uno dei massimi leader della formazione nella zona, a sud ovest di Kirkuk. L’uomo si chiamava Ibrahim Bag Dalis, anche noto come Simar Glekha, e proveniva dal villaggio di Gird Glekha. Prima era responsabile della sicurezza nella città. Successivamente, è stato nominato a capo della polizia dello Stato Islamico ad Hawija. È stato ucciso l’11 giugno presso il quarter generale della formazione nel centro della roccaforte.

Back To Top