skip to Main Content

Iraq, in corso offensiva PMU anti-Isis a ovest di Mosul fino alla Siria

Iraq, In Corso Offensiva PMU Anti-Isis A Ovest Di Mosul Fino Alla Siria

PMU conquistano da Isis 4 villaggi ad al-Qayrawan

In Iraq le milizie paramilitari sciite Al-Hashd al-Shaabi (PMU) hanno lanciato una nuova offensiva contro Isis al confine tra Nineveh e la Siria. Le truppe si stano muovendo nella regione di al-Qayrawan e a Baaj, come annunciato nei giorni scorsi. il bilancio delle prima battaglie vede 33 elementi del Daesh uccisi. Di questi 27 sono eliminati dai raid aerei dell’esercito iracheno. Altri 6, invece, a opera delle forze di terra presso il villaggio di Um al-Shababit. Questo è uno dei 4 appena liberati dalle PMU. L’obiettivo è eliminare la presenza dello Stato Islamico a ovest di Mosul e di Tal Afar.

Milizie sciite pronte a combattere a Tal Afar, ma Baghdad teme nuovi conflitti settari e declina

Le milizie sciite, peraltro, si sono dette pronte anche a entrare nella città. L’esercito iracheno, però, ha fatto sapere che gli sciiti non parteciperanno alla battaglia per togliere a Isis il controllo del centro abitato. Tal Afar, infatti, è sunnita. Baghdad teme che un coinvolgimento delle PMU potrebbe accendere la miccia di una nuova guerra settaria nel paese. Intanto, Al-Hashd al-Shaabi continua ad avanzare nella zona e punta ad al-Hayyat, per cacciare Daesh dall’area e spingerlo sempre più verso la Siria. Scopo finale delle manovre, infatti, è arrivare fino al confine tra i due paesi.

Mosul, Isis perde capo del sostentamento e dell’ufficio legale. Nonché il quartiere di Islah al-Zeraee

Isis, nel frattempo, perde un altro comandante vitale per la sua sopravvivenza a Mosul. Abu Youssef al-Masri, noto come il responsabile del sostentamento del Daesh, ucciso insieme al suo aiutante Radwan al-Maslawi. Il comandante dello Stato Islamico è stato eliminato in una battaglia contro la polizia federale vicino all’ospedale al-Nour e a una scuola usata dai miliziani come fabbrica di esplosivo, a sud della Città Vecchia di Mosul. Entrambi gli edifici sono stati riconquistati dalle truppe di Baghdad. Ripreso anche il quartiere di Islah al-Zeraee e neutralizzato in un’altra area dell’ex roccaforte Isil un altro leader jihadista: Abu Ali al-Basrawi, a capo dell’”ufficio legale” del Califfato a Mosul.

Back To Top