skip to Main Content

Iraq, il generale canadese Dany Fortin comanderà la missione NATO NMI

Iraq, Il Generale Canadese Dany Fortin Comanderà La Missione NATO NMI

Il generale Danny Fortin è stato scelto per comandare il primo anno la missione NATO in Iraq: la NMI. Obiettivo: training the trainers

Sarà il generale Dany Fortin il primo comandante della missione di addestramento della NATO in Iraq (NMI). L’alto ufficiale – attualmente è a capo della Prima divisione a Kingston in Ontario – proviene dal Canada, che ha la lead dell’operazione. Guiderà un contingente misto multinazionale, al quale Ottawa contribuirà con 250 militari e 3 elicotteri Griffon. Il personale fornirà dallo staff ai trasporti, passando per la protezione degli istruttori dell’Alleanza Atlantica. La missione prevede l’addestramento dei formatori (training the trainers) presso le scuole militari e le accademie del paese mediorientale. In particolare le lezioni verteranno sul contrasto agli ordigni improvvisati (C-IED), alla pianificazione civile-militare, al mantenimento dei mezzi corazzati e alla medicina di guerra. Gli allievi, una volta superati i corsi, cominceranno loro stessi a insegnare ai loro colleghi locali ciò che hanno appreso.

Ottawa manterrà in essere anche l’operazione IMPACT per l’addestramento dei Peshmerga. Trudeau punta a rafforzare la partnership sia con Baghdad sia con i curdi

La decisione di affidare al Canada la missione di addestramento della NATO in Iraq era stata annunciata al summit di luglio dell’Alleanza Atlantica a Bruxelles. Ottawa, comunque, opera già nel paese non solo nell’ambito della Coalizione Internazionale. Ma anche con l’Operation Impact. E’ tesa ad addestrare e consigliare i Peshmerga curdi nelle operazioni anti-terrorismo contro Isis. Vi fanno parte circa 850 tra soldati e avieri, a cui si aggiungono fino a 200 operatori delle forze speciali, che effettuano addestramento sul campo e mentoring nella pianificazione delle manovre. Il premier canadese Justin Trudeau ha fatto sapere che la missione proseguirà, nonostante l’impegno nella NMI, anche se non ha fornito dettagli sui numeri. E’ probabile che alcuni militari verranno dirottati verso Baghdad per rafforzare la partnership bilaterale con le istituzioni nazionali e governative irachene. Mantenendo allo stesso tempo quella con i curdi, che non verranno abbandonati.

La nota del governo di Ottawa sulla nomina di Fortin alla guida della NMI 

Photo Credits: 1st Canadian Division Headquarters

Back To Top