skip to Main Content

Iraq, comincia con un giorno d’anticipo l’offensiva anti-Isis a Tal Afar

Iraq, Comincia Con Un Giorno D’anticipo L’offensiva Anti-Isis A Tal Afar

Il lancio di leaflet e l’annuncio di Abadi hanno dato il via all’operazione. Chi sono le unità coinvolte

E’ cominciata un giorno in anticipo, rispetto ai tempi previsti, l’offensiva anti-Isis a Tal Afar in Iraq. Nelle scorse ore il ministero della Difesa iracheno ha fatto sganciare sulla città milioni di leaflet, in cui si avvisa la popolazione locale dell’inizio dell’operazione. Inoltre si avvisano gli estremisti che l’alternativa è arrendersi o morire. Per liberare la roccaforte del Daesh sono stati schierati oltre 40.000 soldati, agenti della polizia federale e milizie paramilitari scritte (PMU). Questi sono supportati da una massiccia componente di assetti aerei, come gli elicotteri Mi-28. In dettaglio sono coinvolti nelle manovre la Nona divisione corazzata, la 15esima e 16divisione di fanteria, il primo e terzo gruppo di forze speciali (ISOF) dell’antiterrorismo, la divisione meccanizzata e la sesta della polizia federale, l’ERD e 12 battaglioni delle PMU. Le unità dello Stato Islamico, invece, sono quantificate in circa 2.000 jihadisti, concentrati soprattutto in città e nell’area circostante.

In poche ore l’offensiva ottiene già i primi risultati

L’offensiva anti-Isis a Tal Afar, nonostante sia stata annunciata solo poco fa dal premier iracheno Haider al-Abadi, è già in pieno svolgimento. In poche ore al-Hashd al-Shaabi è avanzata tre chilometri nel territorio iracheno da sud. Inoltre, le PMU hanno cacciato Daesh da 4 colline che sovrastano la città, tra cui Tal Zinbar. I jihadisti hanno provato a rispondere con consuete ondate di auto-bomba (SVBIED), ma sono stati annientati prima di raggiungere il bersaglio. L’esercito e la polizia federale, invece, avanzano su un altro asse. Dopo aver preso il controllo di al-Abra al-Sagheera, si stanno muovendo verso al-Saad, al-Zahraa e al-Wihda. I loro movimenti sono costantemente protetti dalla componente aerea, che ha distrutto in anticipo almeno due linee di difesa dello Stato Islamico nella zona. Ciò ha permesso alle truppe di procedere senza troppo problemi in direzione della roccaforte.

Back To Top