Il mondo degli scout incontra quello della cyber security

Partnership tra le Girls Scout of America e Palo Alto Networks

Le scout femminili d’America (The Girl Scouts of America, GSUSA) hanno siglato una partnership con l’azienda informatica Palo Alto Networks per creare 18 nuivi badges legati alla cyber security. La loro distribuzione comincerà a partire da settembre del 2018. L’obiettivo è duplice: da una parte diffondere la cultura della sicurezza informatica. Spiegando i rischi maggiori e le pratiche migliori da adottare a livello standard. Dall’altro pubblicizzare questo settore sul versante dei lavori. Diversi studi, infatti, hanno confermato che l’industria cyber entro il 2020 soffrirà della mancanza di 1,5 milioni di professionisti. Di conseguenza, si sta lavorando a 360 gradi per colmare il divario al più presto. Di fatto, le scout saranno una specie di ethical hacker, che porteranno avanti la loro missione, questa volta nel cyberspazio.

La cultura della cyber security si inizia a conoscere da piccoli e con un veicolo di diffusione unico al mondo

L’associazione delle Giovani scout femminili d’America è stata scelta come testimonial, in quanto vanta una storia molto antica (è nata nel 1912) ma allo stesso tempo è all’avanguardia. In particolare nel modo di pensare. Inoltre, è uno dei gruppi di guidismo più grandi al mondo, nonché quello principale negli Usa. Perciò è un opinion maker e un trend setter, fondamentali per veicolare il messaggio della cyber security. A proposito, infatti, i badges saranno di vario tipo. Si va dalla programmazione al coding, passando per la sicurezza informatica. Il segnale che si vuol dare è che il settore è di grande interesse e ci sono tipi di lavoro per tutti i gusti e professionalità. Parallelamente, si punta a incrementare la consapevolezza (awareness) non solo tra le famiglie delle giovani. Ma anche nella società stessa, tramite un mezzo nuovo come sono le giovani scout.

Il comunicato di Palo Alto Networks sulla partnership con le Girl Scouts of America sulla cyber security