skip to Main Content

Il cybercrime diffonde malware e piattaforme phishing a basso costo

Il Cybercrime Diffonde Malware E Piattaforme Phishing A Basso Costo

Ovidiy Stealer ha capacità limitata, ma comunque ha già fatto danni in tutto il mondo. UK compreso. Con HackShit si commercia in cryptovaluta e si impara l’hackinh e il phishing

Arriva un nuovo malware a basso costo, specializzato nel rubare le credenziali. Si chiama Ovidiy Stealer e viene venduto sui forum del cybercrime per 6 sterline. Lo riporta il National Cyber Security Center (NCSC) del Regno Unito nell’aggiornamento settimanale sulle minacce informatiche. Secondo gli analisti dell’NCSC UK la buona notizia è che il suo basso presso riflette una capacità limitata. Si tratta, infatti, di un programma malevolo non persistente. Può essere, cioè, rimosso semplicemente riavviando il computer infetto. La cattiva, invece, è che è molto facile da usare e può raccogliere usernames e passwords da una serie di applicazioni comuni. Il malware, peraltro, ha già compromesso diversi bersagli in tutto il mondo, inclusa la Gran Bretagna.

Le barriere del cybercrime si stanno abbassando. La poca capacità tecnica di molti è colmata da tools a basso costo pronti all’uso

Oltre a Ovidiy Stealer su internet è apparso anche un’altra cyber minaccia. E’ una piattaforma di phishing in affitto, chiamata HackShit. In cambio di una sottoscrizione mensile, l’utilizzatore può generare pagine di login plausibili, che imitano social media popolari e siti di appuntamenti.  Inoltre, il sistema può essere utilizzato per scambiare account compromessi con cryptovaluta e visualizzare tutorial sull’hacking e sul phishing. Per l’NCSC UK l’arrivo di questi due nuovi strumenti è l’ennesima conferma che le barriere del cybercrime si stanno abbassando. Oltre ai professionisti, l’ambiente si sta infatti popolando anche di soggetti con capacità tecniche limitate (wannabe). Questi, però, possono ovviare alle lacune comprando a basso costo know-how e strumenti pronti all’uso.

Back To Top