Google inserisce su Android un panic button contro i malware

Mediaworld Sms Cybersecurity Phishing Infosec IPass Mobileworkers Wifi Hotspot Malware Trojan Triada Drweb Cina Cybersecurity Sicurezzainformatica Mobile Backdoor Zygote Adultswine Smartphones Tablet Bambini Porno Gameapps App Applicazioni Checkpoint Google Mobile Ntu Sensori Pin Deeplearning Machinelearning Internetbanking Android Google Vulnerabilita Patch Aggiornamento Cert Italia Malware Killswitch Panic Button Smartphone Tablet Socialengineering Identitytheft Password Wifi Hacker Cybercrime

Google reagisce all’esplosione di malware su Android

Google interviene su Android per bloccare la crescente diffusione di malware e cyber attacchi verso il sistema operativo. I dispositivi che lo impiegano, infatti, sono costantemente minacciati da applicazioni dannose. Lo sta facendo con la creazione di una nuova feature. Questa è contenuta all’interno della versione 7.1 di Android, Nougat OS, ma al momento è disabilitata. Presumibilmente per testarla prima di renderla disponibile. Si tratta di una specie di kill switch, un “panic button”, che permetterà agli utenti di uscire immediatamente da un’APP considerata pericolosa. I black-hat hacker solitamente nascondono al loro interno link a siti malevoli. Grazie alla funzionalità, però, le vittime potranno bloccare le installazioni non volute. Di fatto interrompendo subito il procedimento.

Come funzionerà il panic button quando sarà operativo

Per interrompere il download non voluto, gli utenti di Android dovranno premere velocemente 4 volte il “panic button” di Google. La successione, comunque, si può cambiare dalle impostazioni. Ciò chiuderà automaticamente l’APP ed eliminerà i file in coda per essere scaricati su smartphone e tablet. Inoltre, il kill switch ha un sistema di difesa, contro le applicazioni malevoli che impediscono la loro chiusura fino a operazione completata. Questo la sovraccaricherà fino a farla crashare e terminare. Di conseguenza, l’utente si ritroverà nella schermata iniziale del proprio dispositivo e potrà cancellare l’APP senza conseguenze.

Google deve capire come bloccare l’arrivo di APP malevoli su Play Store, per evitare quanto accaduto con SpyDealer e CopyCat

Lo studio del kill switch si è reso necessario, in quanto i ricercatori della cyber security hanno rilevato una crescita di APP malevole su Google Play Store. Ciò potrebbe perciò causare infezioni di massa, che aprirebbero le porte agli hacker per lanciare cyber attacchi o mettere a rischio informazioni critiche. L’arrivo presto o tardi del panic button è un segnale positivo, ma resta ancora un nodo da sciogliere. Il colosso di Mountain Viwe, infatti, dovrà trovare il modo di far sì che i siti o le applicazioni malevoli non possano accedere agli stores ufficiali. Solo in questa settimana, peraltro, è stato scoperto un nuovo malware per Android. Si chiama SpyDealer ed è riuscito a rubare dati personali degli utenti di 40 APP popolari. Da Facebook a WhatsApp, passando per Skype e Telegram. L’anno scorso, invece, CopyCat aveva infettato oltre 14 milioni di dispositivi che usavano il sistema operativo.