skip to Main Content

Forze Speciali, conclusa in Grecia l’esercitazione Orion 22

Conclusa in Grecia l’esercitazione Orion 22 per le forze speciali del Mediterraneo. Vi hanno partecipato Stati Uniti, Grecia, Bulgaria, Israele, Francia e Cipro. Le manovre, integrate in Iniochos 2022, hanno testato l’interoperabilità nella penetrazione in un’area nemica

Le forze speciali di Stati Uniti, Grecia, Bulgaria, Israele, Francia e Cipro hanno appena concluso l’esercitazione militare Orion 22, a cui hanno partecipato come osservatori anche operatori da Egitto, Austria e Montenegro. Obiettivo: migliorare l’interoperabilità in una serie di compiti tra cui la penetrazione in un’area nemica mediante avio lanci ad alta quota, targeting per il fuoco dell’artiglieria e tattiche da cecchino. Le manovre, peraltro, si sono integrate con l’esercitazione annuale Iniochos 2022, che ha coinvolto la componente aerea di sei paesi (Canada, Italia, Cipro, Slovenia, Austria e Grecia) e in cui sono state simulati strike, evasione dalle difese anti-aeree e operazioni di ricerca e soccorso in zone non permissive (CSAR). In tutto hanno partecipato alle due iniziative multilaterali circa 1.900 militari di diversi paesi. Ufficialmente nessuno ne ha parlato, ma ovviamente si sono testate alcune capacità strategiche e tattiche nel caso di un possibile scontro con la Russia.

Photo Credits: U.S. Ambassador Geoffrey Pyatt

 

Back To Top