skip to Main Content

Difesa, il Marocco acquista droni Wing Loong II dalla Cina

Il Marocco acquista droni Wing Loong II dalla Cina. Gli UAV serviranno per contrastare la minaccia del Fronte Polisario e per altre missioni. Rientrano nel maxi piano di ammodernamento delle forze armate

Il Marocco ha finalizzato l’acquisizione di droni Wing Loong II dalla Cina per sostituire altri tipi di UAV acquistati in precedenza dal paese asiatico. L’obiettivo di Rabat è duplice: da una parte migliorare le difese aeree dell’esercito, fornendo più protezione ravvicinata (CAS) alle truppe sul terreno e capacità ISR; dall’altra, proseguire l’ambizioso piano di modernizzazione di tutte le sue forze armate. I droni, come i 13 Bayraktar TB2 comprati dalla Turchia ad aprile 2021, sono stati impiegati finora soprattutto per contrastare il Fronte Polisario. I nuovi aerei senza pilota, però, sono in grado di svolgere anche altri compiti, come la sorveglianza delle coste e delle frontiere o altri tipi di missione, grazie alla loro capacità di volare fino a 20 ore consecutive.

Back To Top