skip to Main Content

Difesa, il capo delle Operazioni Spaziali entra nel Joint Chiefs of Staff USA

Il capo delle Operazioni Spaziali entra nel Joint Chiefs of Staff USA. Il generale Raymond è l’ottavo membro del massimo organismo che consiglia il presidente sulle questioni militari. E’ la conferma che lo Spazio è sempre più strategico

La conferma di quanto lo Spazio come dominio militare sia importante per gli Stati Uniti arriva dalla scelta di inserire il comandante delle operazioni spaziali (CSO) tra i membri del Joint Chiefs of Staff. Il generale John W. “Jay” Raymond, infatti, è diventato l’ottavo componente del gruppo che si interfaccia e consiglia quotidianamente il presidente USA. Peraltro, la sua cerimonia di “iniziazione” è avvenuta in un luogo estremamente simbolico: la conference room dell’organismo, nota come “the Tank”. Nell’occasione, il presidente del Joint Chiefs of Staff, il generale Mark Milley, ha sottolineato che lo Spazio è “riconosciuto come un dominio di guerra. Come Stati Uniti sappiamo anche che dobbiamo mantenere le capacità su questo dominio, se vogliamo continuare a deterrere la guerra tra le grandi potenze”.

Photo Credits: DOD – Navy Petty Officer 1st Class Carlos M. Vazquez II

Back To Top