skip to Main Content

Difesa, i Marines e Israele testano il sistema anti-aereo joint con Iron Dome

I Marines e Israele testano il sistema anti-aereo joint con Iron Dome. A White Sands il Medium-Range Intercept Capability (MRIC) intercetta diversi missili cruise in contemporanea, da più direzioni e su target multipli

I Marines USA sperimentano insieme a Israele strumenti integrati di intercettazione dei missili, all’interno dei quali è incorporato anche l’Iron Dome. Lo rende noto il ministero della Difesa dello Stato Ebraico, sottolineando che presso il poligono sperimentare di White Sands in new Mexico è stato effettuato un test ad hoc. Il sistema è stato messo alla prova con diversi bersagli, che simulavano missili cruise lanciati sin contemporanea su rotte multiple, a varie velocità e da diversi luoghi. In particolare è stato usato il prototipo di sistema di difesa anti-missile Medium-Range Intercept Capability (MRIC). Questo, come riporta Janes, è formato da due componenti principali. Il primo è un sistema Iron Dome, montato su un rimorchio, che lancia missili Tamir. Il secondo, invece, è un Joint Light Tactical Vehicle (JLTV) integrato con uno shelter che ospita il Common Aviation Command-and-Control System (CAC2S) ) e un mini sistema di controllo della gestione della battaglia (BMC) per il missile Tamir. Il MRIC, infine, utilizza il radar AN/TPS-80 Ground/Air Task Oriented (G/ATOR).

Photo Credits: Israel Ministry of Defense

Back To Top