skip to Main Content

Cybercrime: la gang del ransomware Clop non è stata sconfitta, ma solo azzoppata

La gang del ransomware Clop non è stata sconfitta, ma solo azzoppata. L’operazione Ukraina-Corea del Sud ha distrutto la branca che si occupava di riciclaggio. I vertici sono in Russia e godono di protezioni

La gang del ransomware Clop non è stata sconfitta, ma solo “azzoppata” dalla recente operazione ucraina-sud coreana che ha portato all’arresto di sei persone nella regione di Kiev. Il gruppo del cybercrime dietro al malware ha pubblicato sul suo sito di data leak le informazioni legate a due vittime, che non hanno pagato i riscatti richiesti. Secondo gli esperti di cybersecurity, gli ultimi arresti potrebbero aver messo fuori gioco il sotto-gruppo che si occupava di riciclare il denaro delle estorsioni. I vertici e il braccio operativo, infatti, opererebbero in Russia e godrebbero di protezioni. Di conseguenza, distruggere l’infrastruttura sarà più complicato, ma non impossibile.

Back To Top