skip to Main Content

Africa, qualcosa si muove in RDC sulla crisi tra Kinshasa e M23 nel North Kivu

Qualcosa si muove in RDC sulla crisi tra Kinshasa e M23 nel North Kivu. I ribelli Tutsi hanno riconsegnato la base di Rumangabo, conquistata a ottobre, ma gli scontri continuano e il 15 gennaio si avvicina

Nella Repubblica Democratica del Congo (RDC/DRC) qualcosa sembra finalmente muoversi nella crisi tra Kinshasa e il gruppo March 23 (M23). I ribelli Tutsi hanno riconsegnato alle forze locali la base militare a Rumangabo (North Kivu), conquistata lo scorso ottobre. L’azione rientra nel previsto piano di smobilitazione totale dei guerriglieri dalle aree sotto il loro controllo nel paese africano, che dovrebbe essere completato entro il 15 gennaio. I segnali in questo senso, però, sono altalenanti. Se da una parte Rumangabo è stata riconsegnata, dall’altra continuano gli scontri in diverse aree del quadrante e M23 nei giorni scorsi ha conquistato Kisharo e Nyamilima. Inoltre, nonostante gli annunci del 23 dicembre, i ribelli non si sono ancora effettivamente ritirati da Kibumba. La situazione nel North Kivu continua a essere molto fragile e ci sono timori che l’intesa mediata dall’EAC possa fallire in dirittura d’arrivo.

Back To Top