skip to Main Content

Africa, la Nigeria lancia il Deep Blue Project per combattere terroristi e pirati

La Nigeria lancia il Deep Blue Project per combattere terroristi e pirati. La forza, finanziata con 195 milioni di dollari, avrà componenti terrestre, navale e aerea. Opererà sulla costa e nelle acque territoriali fino al Golfo di Guinea

Si chiama Deep Blue Project ed è un’iniziativa appena lanciata dal governo della Nigeria per contrastare la criminalità e il terrorismo (soprattutto la pirateria, fenomeno in forte espansione) nelle acque territoriali fino al Golfo di Guinea. E’ finanziata con 195 milioni di dollari e si propone di essere la prima strategia di sicurezza marittima integrata di tutta l’Africa occidentale. Dovrebbe essere composta da una forza militare corposa, formata da assetti terrestri, marittimi e aerei. Sul primo versante si parla di un nuovo centro d’intelligence, 16 veicoli corazzati per il pattugliamento costiero e 600 soldati con addestramento specifico. Sul secondo di due navi per missioni speciali e 17 intercettatori veloci. Sul terzo, infine, ci sono due velivoli per la sorveglianza, tre elicotteri e quattro droni.

Back To Top