skip to Main Content

Africa, il G5 Sahel chiede all’ONU un mandato forte e risorse per la forza anti-terrorismo

Africa, Il G5 Sahel Chiede All’ONU Un Mandato Forte E Risorse Per La Forza Anti-terrorismo

Il G5 Sahel ha chiesto alle Nazioni Unite un mandato rafforzato per la FC-G5S e risorse affinché possa da subito contrastare in modo efficace il terrorismo e la criminalità

Il G5 Sahel ha chiesto alle Nazioni Unite un mandato rafforzato per la forza congiunta anti-terrorismo (FC-G5S). Questo dovrebbe essere concesso nell’ambito del Capitolo 7 della Carta delle Nazioni Unite e della Risoluzione 2391. A presentare istanza è stato il segretario permanente dell’organismo, Maman Sidikou, che nei giorni scorsi si è rivolto direttamente al Consiglio di Sicurezza. Nell’occasione, l’alto funzionario ha anche chiesto le risorse necessarie, affinché la Forza completi definitivamente il percorso per la sua piena operatività, raggiunta comunque il 14 maggio, e possa garantire da subito una capacità di intervento efficiente contro jihadisti e criminali. Ciò darebbe con effetto immediato due risultati: innanzitutto migliorerebbero le condizioni di sicurezza in Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania e Niger. Inoltre, verrebbero ridate speranza e fiducia alle popolazioni nella regione sul buon funzionamento delle istituzioni. Anche grazie ad azioni concrete di sviluppo a livello locale.

Back To Top