skip to Main Content

Africa, i jihadisti ex-ISIS si spostano dalla Libia alla Nigeria

I jihadisti ex-ISIS si spostano dalla Libia alla Nigeria. Obiettivo: sostenere i compagni di ISWAP in una grande offensiva nello stato di Borno

I jihadisti dello Stato Islamico si stanno spostando dalla Libia alla Nigeria. Obiettivo: sostenere i loro compagni di ISWAP (Islamic State in the West Africa Province) per un’imminente offensiva nello stato di Borno. Lo rivelano fonti d’intelligence, riferendo che ci sono diverse informative a riguardo. In particolare, le aree coinvolte nei futuri attacchi dovrebbero essere Bagam, Malam Fatori e Marte. Peraltro, non sarebbero i primi. Recentemente, sembra che sia arrivato nel paese africano un primo gruppo di 200 miliziani ex-ISIS dalla Libia, guidati da un nuovo leader: Sani Shuwaram. Questi si sarebbero stabiliti nei pressi di Sabon Tumbu, tanto da partecipare alle preghiere del venerdì. Al momento non ci sono conferme ufficiali da Abuja, ma negli ultimi giorni si stanno registrando numerosi movimenti di truppe verso il nord-est della nazione.

La branca locale dello Stato Islamico prende sempre più peso

Il trasferimento dei jihadisti dello Stato Islamico dalla Libia alla Nigeria, seppure non confermato, è probabile. Ciò in quanto per i miliziani nel paese nord africano le possibilità di espandere la loro influenza diminuiscono progressivamente, man mano che procedono i lavori per l’unificazione delle istituzioni e delle forze armate regolari. In Nigeria, invece, è l’opposto. ISWAP, dopo aver sconfitto e inglobato ciò che restava di Boko Haram, continua ad acquisire terreno, uomini e risorse. Di conseguenza, rappresenta oggi la scelta migliore per portare avanti l’ideologia di costituire un Califfato in Africa. Ciò senza contare che il gruppo ex-ISIS locale è “ricco” rispetto agli altri nella regione e ha sempre più peso. Gode di basi super protette, come quelle nella foresta di Sambisa al confine con il lago Ciad, e la leadership globale della formazione comincia a interessarsi seriamente a esso.

Back To Top