skip to Main Content

Africa, gli Usa dichiarano guerra allo Stato Islamico in RDC e Mozambico

Gli Usa dichiarano guerra allo Stato Islamico in RDC e Mozambico. I due gruppi IS e i rispettivi leader, Seka Musa Baluku e Abu Yasir Hassan, inseriti nella black list. La strategia di Biden è contrapposta a quella Trump

Gli Stati Uniti dichiarano guerra allo Stato Islamico (ISCAP) in Mozambico e Repubblica Democratica del Congo (RDC). Lo fanno inserendo ufficialmente nella black list dei terroristi i gruppi attivi nei due paesi (ISIS-DRC e ISIS-Mozambique), nonché i rispettivi leader Seka Musa Baluku e Abu Yasir Hassan. Per gli Usa si tratta di un passo molto importante sia in ambito politico sia strategico. Sul primo fronte, la nuova amministrazione Biden conferma di assumere una posizione opposta a quella Trump, caratterizzata da un disimpegno nei teatri più caldi in Africa. Non a caso, il tycoon aveva annunciato il ritiro dei militari americani dalla Somalia. Biden, invece, mette il focus sul continente. Sul secondo, la formalizzazione delle due organizzazioni legate a IS permetterà agli Stati Uniti di poter agire direttamente contro di esse e in autonomia dai governi locali, in base alle ultime revisioni della legge anti-terrorismo, come avviene già in altre nazioni.

 

Back To Top