skip to Main Content

Africa, gli USA addestrano i marines in Mozambico contro lo Stato Islamico

Gli USA addestrano i marines in Mozambico contro Ahlu al-Sunna Wal Jamaa (al-Shabaab), affiliato allo Stato Islamico (ISCAP). Al via il programma JCET: un corso di due mesi tenuto dalle forze speciali americane

Gli Stati Uniti addestreranno le forze armate del Mozambico (FADM) contro Ahlu al-Sunna Wal Jamaa (al-Shabaab), affiliato allo Stato Islamico (ISCAP). E’ Il primo effetto della designazione da parte degli USA del gruppo come organizzazione terroristica. Washington e Maputo hanno infatti appena lanciato il Joint Combined Exchange Training (JCET) training program. Le forze speciali americane formeranno per due mesi i marines locali su diverse tematiche. Le lezioni sono già cominciate e all’inaugurazione del corso ha partecipato il vice comandante dello U.S. Special Operations Command Africa (SOCAFRICA), il colonnello Jason Schmidt. Nell’occasione sono stati anche donati alle FADM equipaggiamenti medici e per le comunicazioni. L’iniziativa, peraltro, potrebbe essere la prima di una serie. Obiettivo: rendere i soldati del paese africano in grado di sconfiggere i miliziani IS in autonomia.

In Mozambico gli Stati Uniti adottano il modello “Somalia” contro IS

L’avvio del corso JCET ha permesso ai militari USA di stabilire una presenza in Mozambico. Ciò sarà molto utile per contrastare Ahlu al-Sunna Wal Jamaa, sia in cooperazione con le FADM sia in autonomia, replicando il modello Somalia. Da una parte, infatti, ci sarà addestramento e sostegno nella pianificazione ed esecuzione delle operazioni locali contro al-Shabaab. Dall’altra, la possibilità di colpire direttamente i jihadisti dello Stato Islamico, grazie alla designazione del gruppo quale entità terroristica, con le forze speciali. Queste, inoltre, potranno raccogliere informazioni sulla reale dimensione e portata della minaccia IS a livello locale e regionale, nonché sulla sua evoluzione.

Photo Credits: SOCAFRICA

Back To Top