skip to Main Content

Afghanistan, l’AAF si addestra su Zoom a riparare aerei ed elicotteri

L’Aeronautica afghana si addestra su Zoom a riparare arei ed elicotteri. Il supporto aereo è l’arma migliore di kabul per contrastare l’avanzata dei talebani, ma il disimpegno USA lo mette a rischio. Ecco perché le call diventano strategiche

Le forze dell’Aeronautica afghana imparano a riparare i velivoli su Zoom. Lo riporta Insider. E’ il risultato del disimpegno militare internazionale dal paese asiatico e in particolare di quello degli Stati Uniti. Il supporto aereo alle ANDSF, infatti, è strategico per contenere l’avanzata dei talebani, ma la partenza dei contingenti stranieri lo sta mettendo a rischio. Ciò in quanto la manutenzione e il funzionamento degli aerei e degli elicotteri di Kabul finora è stata garantita da contractors civili, che operano al fianco delle AAF in loco. La partenza dei soldati americani, però, significherà anche che i consulenti lasceranno la nazione. Di conseguenza, i meccanici delle AAF sono stati obbligati ad organizzarsi diversamente per non perdere la loro arma migliore contro l’offensiva dell’Emirato Islamico: le azioni CAS (Close Air Support). La soluzione è stata tenere call periodiche con i contractor, per apprendere a distanza come risolvere le varie problematiche.

Back To Top