skip to Main Content

Afghanistan, la Francia evacua i propri cittadini con un volo speciale

La Francia evacua i propri cittadini dall’Afghanistan con un volo speciale. Decollerà il 17 luglio da Kabul. L’ambasciata: Da quella data non potremo più garantire partenze in sicurezza

La Francia, data l’evoluzione dell’offensiva dei talebani in Afghanistan, ha chiesto ai suoi cittadini di lasciare al più presto il paese asiatico. A proposito, Parigi ha organizzato un volo speciale che decollerà dall’aeroporto internazionale (KAIA) di Kabul il 17 luglio con l’obiettivo di riportare tutti i suoi cittadini in patria. Chiaramente, imbarcarsi sarà totalmente gratuito. L’ambasciata d’oltralpe ha raccomandato di prendere questo volo o di partire immediatamente in altri modi. Ciò, in quanto dopo il 17 luglio non sarà più in grado di garantire la possibilità di lasciare lo stato in sicurezza. La Francia, peraltro, è la terza nazione ad adottare il provvedimento di emergenza, seguendo l’India e la Cina.  L’Emirato Islamico (IEA) finora non ha preso di mira obiettivi occidentali o stranieri, in base a un’intesa riservata, negoziata in cambio del disimpegno militare internazionale. Non è chiaro, però, fino a quando essa sarà valida.

I talebani intanto si avvicinano alle città principali

A livello internazionale c’è un timore crescente sul fatto che i talebani presto arriveranno a Kabul e nelle principali città dell’Afghanistan. A quel punto, sarà difficile per lo stesso Emirato Islamico mantenere la parola sul salvacondotto per gli stranieri, in quanto la leadership del gruppo ha un controllo molto limitato sulla base. Di conseguenza, ci saranno rischi molto elevati di azioni ostili anche contro i non afghani: dai rapimenti agli omicidi.

Back To Top