skip to Main Content

Afghanistan, ISKP attacca i pellegrini sciiti a Mazar-e-Sharif e i civili a Kabul

ISKP attacca i pellegrini sciiti a Mazar-e-Sharif e i civili a Kabul. I jihadisti pro-ISIS confermano di voler estendere la loro influenza in Afghanistan e che i talebani non sono una minaccia credibile contro di loro

Nuovi attentati di di ISIS Khorasan Province (ISKP, ISIS-K) in Afghanistan: le vittime sono alcuni civili che pregavano e un gruppo di pellegrini sciiti, che si trovavano a bordo di tre minivan. Nelle ultime ore ci sono state diverse esplosioni, alcune delle quali registrate presso la moschea Hazrat Zakaria di Kabul e altre a Mazar-e-Sharif. Negli attacchi ai veicoli, le bombe erano state collocate al loro interno e sono esplose simultaneamente, seppure i mezzi si trovassero in distretti diversi della città. Il bilancio provvisorio complessivo è di almeno 14 morti e oltre 20 feriti. Gli attacchi confermano che i jihadisti IS vogliono espandere la loro influenza nel paese asiatico e che non considerano i talebani come una minaccia credibile ai loro piani. Nei giorni scorsi, infatti, hanno attaccato anche una commemorazione per la morte del vecchio leader dell’Emirato Islamico (IEA), Mullah Akhtar Mansour, a cui partecipavano alti leader IEA.

Back To Top