skip to Main Content

Afghanistan, i talebani danno la caccia a ISKP per l’attentato alla moschea di Eid Gah

I talebani danno la caccia a ISKP per l’attentato alla moschea di Eid Gah

I talebani cominciano a dare la caccia ai jihadisti di ISIS Khorasan Province (ISKP) in Afghanistan. Nelle scorse ore un commando dell’Emirato Islamico ha effettuato un’operazione a Khair Khana (PD17), un distretto a nord di Kabul, per distruggere un centro di comando di ISKP. E’ stata la risposta all’attacco alla moschea di Eid Gah, in cui I fondamentalisti si erano riuniti per commemorare la madre morta del portavoce Zabiullah Mujahid. Improvvisamente c’è stata un’esplosione, non si sa se di un veicolo o di un attentatore suicida, che ha causato almeno dieci morti e 20 feriti. L’azione non è stata rivendicata ufficialmente, ma si ritiene sia opera del gruppo rivale. Non a caso, l’area coinvolta nell’operazione dei talebani sembra sia collegata con i pianificatori dell’attentato.

L’attacco conferma che lo Stato Islamico non ha paura dell’Emirato Islamico e che quest’ultimo vuole eliminare il primo. Si teme un’escalation del conflitto

L’attacco di ISKP e la risposta dei talebani fanno pensare a un’escalation del conflitto tra i due gruppi. I jihadisti pro-ISIS, infatti, hanno scelto un bersaglio ben preciso, sapendo che al funerale avrebbero partecipato alti funzionari della formazione. Di conseguenza, volevano colpire il “nemico” in modo incisivo e mediaticamente pagante. Ciò, nonostante fossero già nel mirino dell’Emirato Islamico. Questo è il segno che non hanno paura e che vogliono alzare il tiro. Di contro, il breve tempo in cui i fondamentalisti sono riusciti a identificare e a scovare i pianificatori dell’attentato, fa pensare che siano stati attivati canali informativi “produttivi” e che questi rimarranno tali nel prossimo futuro.

Back To Top