skip to Main Content

Afghanistan, i talebani cominciano a fare pulizia tra i loro ranghi

I talebani cominciano a fare pulizia tra i loro ranghi. In Afghanistan nasce una commissione speciale espellerà chi si comporta in modo scorretto

I talebani cercano di fare pulizia tra I loro ranghi per ridurre le possibilità che forze ostili li attacchino e li screditino. L’Emirato Islamico ha appena formato una commissione speciale, che si occuperà di espellere chi usa in maniera inappropriata il marchio del gruppo, chi non rispetterà le regole, chi maltratterà gratuitamente la popolazione o non si comporterà in modo “corretto” con quanto stabilito dai vertici della formazione. Il gruppo di valutatori, chiamato “filtration commission of forces” è formato da rappresentanti del minister della Difesa, di quello dell’Interno e dell’Alto direttorato per l’Intelligence in Afghanistan. La commissione opererà in tutto il paese asiatico e avrà sedi provinciale rette dai capi dell’intelligence locali.

L’Emirato Islamico, non controllando la sua base, teme di essere screditato dai nemici interni ed esterni

La nascita della commissione conferma che i vertici dei talebani non hanno il controllo della base e temono ripercussioni per azioni compiute in autonomia da membri dell’Emirato Islamico. Inoltre negli ultimi giorni si sono moltiplicati i casi di uomini armati che, spacciandosi per membri del gruppo, fanno irruzione nelle case in Afghanistan per scopi esclusivamente personali. Di conseguenza, c’è l’elevato rischio che entrambe le casistiche determinino un crollo della credibilità che la formazione cerca di ottenere a livello internazionale. Per di più ci sono competitors interni, come ISIS Khorasan province (ISKP), che sicuramente sfrutterebbero episodi di questo tipo per reclutare uomini e assestare colpi ai nemici.

Back To Top