skip to Main Content

Afghanistan, ecco come gli Stati Uniti si preparano al disimpegno

Ecco come gli Stati Uniti si preparano al disimpegno dall’Afghanistan. In arrivo Ranger e cannoniere volanti. Inoltre, le portaerei e i B-52 sono pronti a intervenire in caso di minacce dei talebani

Gli Stati Uniti si preparano al disimpegno dall’Afghanistan entro l’11 settembre, come aveva annunciato il presidente Joe Biden. Questo teoricamente dovrebbe avvenire senza particolari problemi, ma c’è sempre il rischio che i talebani o altri gruppi possano cercare di sfruttare la situazione per compiere attacchi o azioni spettacolari ad alto impatto mediatico. Ecco perché Washington invierà nello stato asiatico circa 650 Ranger, provenienti per lo più dal 75esimo regimento, come riporta la CNN. Insieme ai militari dovrebbero arrivare anche alcune “cannoniere volanti”, gli AC130 Spectre. Inoltre, saranno a disposizione delle manovre la portaerei USS Dwight D. Eisenhower, di cui è stato esteso l’impiego nella regione e i bombardieri B-52, schierati nell’area. L’obiettivo è rispondere immediatamente in caso di minacce per la sicurezza dei soldati.

Le partenze cominceranno a partire dal 1 maggio ma, per evitare sorprese, l’Emirato Islamico (IEA) sarà pressato fino all’ultimo

Intanto, in Afghanistan sono cominciati i ri-dislocamenti dei soldati USA. Le unità schierate nelle aree più remote del paese asiatiche verranno trasferite in altre maggiormente protette e agevoli per essere raggiunte. Inoltre, dal 1 maggio comincerà la partenza delle forze tradizionali e degli equipaggiamenti non strategici. Tutto il processo, comunque, avverrà in maniera graduale e in base alle condizioni di sicurezza. Washington, infatti, non vuole correre il rischio di sguarnire le difese, accelerando troppo i tempi, regalando un indebito vantaggio ai talebani. Non a caso, le operazioni anti-terrorismo delle forze speciali e dei droni proseguiranno fino all’ultimo momento per mantenere il pressing sull’Emirato Islamico (IEA) ed evitare che il gruppo pensi di avere mano libera.

Back To Top