skip to Main Content

Usa aiutano Estonia su cybersecurity in previsione della presidenza UE

Usa Aiutano Estonia Su Cybersecurity In Previsione Della Presidenza UE

L’obiettivo è garantire la sicurezza a 360° durante la presidenza di turno estone

Esperti di cyber security Usa e dell’Estonia stanno lavorando per garantire la sicurezza durante la presidenza di Tallinn dell’Unione europea. Questa ci sarà nel secondo semestre del 2017. Personale del Secret Service americano sta cooperando a proposito con la Estonian Information Systems Authority (RIA). Le due strutture si occupano di addestrare le forze dell’ordine e gli esperti informatici, che dovranno garantire la protezione a 360 gradi. Inoltre, faranno sì che siano ridotti al minimo i rischi in generale e quelli legati alle minacce provenienti dal cyberspazio. Per far ciò, i tecnici degli Stati Uniti stanno condividendo il loro expertise con quelli estoni. Ciò affinché questi ultimi migliorino le loro capacità di prevenzione, gestione e risposta ai pericoli. Informatici in primis.

L’Estonia da tempo è nel mirino degli hacker

L’Estonia è uno dei paesi europei più colpiti dagli attacchi informatici. L’ultimo in ordine di tempo è avvenuto contro il News Service (BNS) ai primi di gennaio. A seguito di un’intrusione informatica, l’emittente è stata costretta a interrompere le sue trasmissioni. Dopo una verifica insieme alla RIA, si è scoperto che è stata lanciata un’offensiva contro i server. Questa ha determinato il blocco totale della diffusione delle notizie e pesanti rallentamenti al traffico di email. Non è stato, comunque, un caso isolato. Ma, a quanto affermano le autorità di Tallinn, l’aggressione fa parte di una campagna di attacchi cibernetici contro l’Estonia che va avanti da tempo. Peraltro, si è evitato il peggio solo grazie all’operato degli esperti locali. Questi, infatti, sono riusciti a bloccare una serie di intrusioni, che avrebbero potuto causare danni rilevanti alle infrastrutture critiche del paese.

Il governo estone sta lavorando per rafforzare le difese informatiche

Il governo estone da tempo sta lavorando insieme ai partner internazionale per rafforzare le proprie difese informatiche. Inoltre, recentemente ha deciso di inserire il ministro dell’Information Technology nel Comitato di sicurezza. Si è stabilito, infatti, che lo sviluppo delle telecomunicazioni statali e dei sistemi dell’informazione sono strettamente legati alla difesa nazionale. Inoltre, fa parte del Comitato anche il cyber security council. Questo è guidato dal segretario generale del ministero degli Affari economici e delle Comunicazioni. Il suo compito è assistere le autorità in ambito cyber, incluso lo sviluppo dei sistemi. Di conseguenza, era necessario che vi partecipasse anche il dicastero della IT, per fornire ulteriore expertise sulla materia. Il Comitato sulla sicurezza, invece è guidato dal premier. Vi fanno parte i ministeri della Giustizia, Difesa, Economia e Infrastrutture, Finanze, Interni e Affari esteri.

 

Back To Top