skip to Main Content

UK, rivoluzione nell’MI6: Il nuovo capo, Richard Moore, ha un profilo Twitter

Rivoluzione nell’MI6 britannico: Richard Moore, il nuovo “C”, apre un profilo Twitter ufficiale. Il capo dell’intelligence UK ha già postato contenuti e ha annunciato di voler continuare a twittare

Rivoluzione all’MI6: Richard Moore, appena nominato al vertice del servizio segreto, ha aperto un suo profilo Twitter ufficiale. E’ la prima volta che ciò avviene. Finora i capi dell’intelligence comunicavano solo ed esclusivamente attraverso canali ufficiali e con il contagocce. Moore, peraltro, ha già postato un messaggio per confermare la sua nomina a “C” e lo ha fatto in modo ironico, anche questo un evento inusuale. “Giornata di orgoglio oggi, la prima da ‘C’ – ha scritto -. Mi sento immensamente privilegiato nel guidare questi funzionari pubblici così talentuosi e focalizzati, che lavorano infaticabilmente per garantire la sicurezza dei nostri interessi e valori all’estero, mantenendoci al sicuro in patria”. Inoltre, ha aggiunto che “ci sono limiti a ciò che potrò comunicare su Twitter, ma ho intenzione di continuare a postare”.

I post di Moore sono anche ironici e il capo dell’MI6 risponde ai commenti degli utenti. Con questa rivoluzione, prosegue il processo di “ringiovanimento” del Servizio Segreto di Sua Maestà

Moore ha chiuso i post su Twitter in maniera molto ironica e divertente. “Ovviamente non posso confermare né negare quanto spesso twitterò – ha scritto il capo dell’MI6 -. Cercherò anche di convincere qualcuno di voi a vanire a lavorare per l’MI6. Non c’è bisogno di usare #Bond e #Smiley. Sono (splendida) finzione, ma in realtà siamo #secretlyjustlikeyou”. Inoltre, “C” ha scherzosamente messo l’hashtag #OurSuccessesMustRemainSecret. Peraltro, Moore ha confermato, almeno per il momento, la sua voglia di un nuovo approccio sulla comunicazione. Lo ha fatto rispondendo più volte a chi twittava per congratularsi con lui per l’incarico.  Questa rivoluzione fa parte della “nuova via” del servizio segreto, avviata recentemente, che guarda a web e social media per attrarre soprattutto i ragazzi ad arruolarsi e per “ringiovanire” la sua immagine, attualizzandola sotto ogni punto di vista.

Back To Top