skip to Main Content

UK, forti disagi all’aeroporto di Bristol per un cyber attacco

UK, Forti Disagi All’aeroporto Di Bristol Per Un Cyber Attacco

Forti disagi all’aeroporto di Bristol per un cyber attacco. Sparite le informazioni su arrivi e partenze dal sito e dagli schermi nello scalo. Si pensa a un’aggressione con un ransomware

Un attacco informatico ha creato forti disagi all’aeroporto di Bristol nel fine settimana. Lo conferma un portavoce dello scalo ai media locali, spiegando che presumibilmente si è trattata di un’aggressione di tipo ransomware. Il malware, infatti, ha colpito il sito web mandando in tilt le pagine degli arrivi e partenze anche all’interno dei terminal, come conferma il profilo Twitter dell’aeroporto. Di conseguenza, è stato chiesto a tutti i passeggeri di arrivare in anticipo rispetto all’orario standard per i check-in, in quanto i tempi per gli imbarchi si sarebbero allungati. I voli non sembrano essere stati toccati dal cyber attacco, ma questo ha generato parecchio caos tra i viaggiatori nel week end. La situazione è tornata quasi alla normalità tra sabato e domenica, ma i problemi al sito sono proseguiti fino a lunedì. Intanto a tutti viene chiesto di controllare le pagine del Bristol Airport sui social media per ricevere aggiornamenti.

Gli specialisti di cyber security, appena rilevata la minaccia informatica, hanno messo offline alcune applicazioni per evitare ogni impatto sui sistemi critici dell’aeroporto

Il portavoce dell’Aeroporto di Bristol ha precisato, comunque, che non è stato pagato alcun riscatto ai criminali informatici. Gli specialisti di cyber security dello scalo, insieme a quelli nazionali britannici, sono riusciti a ripristinare gradualmente l’operatività dei servizi. Prima nelle aree chiave, come gli arrivi e le partenze, poi nelle altre e sul sito web. A proposito, il portavoce James Gore ha detto a Bristol Live che “riteniamo ci sia stato un tentativo di attacco online, il quale ha preso di mira parte dei nostri sistemi amministrativi. Questo ci ha imposto di mettere offline una serie di applicazioni, come misura precauzionale, incluse quelle che forniscono le informazioni sui voli attraverso gli schermi informativi. Si è operato per contenere il problema ed evitare ogni ulteriore impatto su sistemi più critici – ha specificato -. Ma in nessun momento la sicurezza dei nostri sistemi è stata coinvolta o messa a rischio”.

Il Tweet dello scalo sui problemi tecnici

Back To Top