skip to Main Content

Nasce la Coalizione Globale per la Stabilità del Cyberspazio (GCSC)

Nasce La Coalizione Globale Per La Stabilità Del Cyberspazio (GCSC)

La GCSC nasce da una partnership tra HCSS e EastWest Institute

Nasce la Coalizione Globale per la Stabilità del Cyberspazio (GCSC). È un gruppo di lavoro internazionale, che lavorerà per garantire la sicurezza informatica globale e la stabilità di internet. L’organismo, di cui faranno parte 23 commissari da tutto il mondo, verrà lanciato ufficialmente dal ministro degli Estero olandese, Bert Koenders, il 18 e 19 febbraio. L’occasione sarà la Conferenza per la sicurezza di Monaco. Fondamentalmente, la GCSC nascerà dalla partnership tra 2 tink thank indipendenti globali: L’Hague Centre for Strategic Studies (HCSS) e l’EastWest Institute. Il gruppo di lavoro si occuperà di sviluppare proposte e norme legate al miglioramento della sicurezza internazionale e della stabilità. Nonché all’adozione da parte di attori statali e non di comportamenti responsabili per tutto ciò che riguarda il web.

Presiederà l’organismo l’ex ministro degli Esteri estone, Marina Kaljurand

La GCSC sarà presieduta da Marina Kaljurand, già ministro degli Esteri estone e ambasciatore in diversi paesi tra cui Usa e Russia. I co-chair dell’organismo, invece, saranno Michael Chertoff e Latha Reddy. Il primo è un magistrato che ha ricoperto l’incarico di segretario della Homeland Security (DHS) statunitense, dal 2005 al 2009. La seconda, invece, è stata vice consigliere per la sicurezza nazionale in India. In questo periodo è stata responsabile – tra le altre cose – della cyber security del paese. Peraltro, è stata anche uno dei membri della Global Commission sulla Internet Governance. Completano la squadra Joseph Nye, James Andrew Lewis, Wolfgang Kleinwächter, Marietje Schaake, Olaf Kolkman, Frédérick Douzet, Bill Woodcock, Wolff Heintschel von Heinegg, Samir Saran, Jane Holl Lute, Nigel Inkster, Jeff Moss, Anriette Esterhuysen, Jonathan Zittrain, Isaac Ben-Israel, Virgilio Almeida, Elina Noor e Abdul-Hakeem Ajijola.

Il progetto fu annunciato dall’Olanda alla Conferenza di Monaco 2016

Il progetto della Coalizione Globale per la Stabilità del Cyberspazio era stato proposto a febbraio dell’anno scorso. L’occasione era stata una colazione di lavoro a margine della Conferenza di Monaco. Lì, Koenders annunciò l’intenzione del governo olandese si supportare la nascita della GCSC. Il ministro sottolineò anche l’importanza di coinvolgere esperti non statali per la creazione di norme e regole di comportamento per le nazioni legate al web. Alle sue parole si sono aggiunte quelle di Alexander Klimburg, direttore del progetto per HCSS. “Non solo le nazioni, ma anche molti soggetti non statali stanno generando norme di comportamento – ha sottolineato -. I paesi devono essere a conoscenza di queste iniziative. Non abbiamo bisogno della convergenza delle leggi. È necessario che queste siano coerenti”. La GCSC opererà con questo obiettivo, peraltro usando anche il lavoro svolto dalle commissioni precedenti come quella Globale sulla Internet Governance.

Il sito internet della GCSC

 

 

Back To Top