skip to Main Content

La rete elettrica Usa è in imminente pericolo di attacchi informatici

La Rete Elettrica Usa è In Imminente Pericolo Di Attacchi Informatici

Si rischiano danni a infrastrutture Difesa e all’Economia, nonché alla salute e alla sicurezza dei cittadini

L’infrastruttura elettrica degli Stati Uniti è in imminente pericolo di attacchi informatici. Questi stanno diventando più frequenti e sofisticati. Gli operatori, comunque, sono al lavoro per mitigare le minacce. È quanto ha rilevato il dipartimento dell’Energia Usa nella sua Quadrennial Energy Review. Il documento avvisa anche che un diffuso black-out, dovuto a un cyberattack potrebbe minare anche le infrastrutture critiche della Difesa. Inoltre, metterebbe a rischio l’economia, la salute e la sicurezza di milioni di cittadini. Le minacce cibernetiche all’infrastruttura elettrica aumentano in sofisticatezza, magnitudo e frequenza, si legge nel testo. L’attuale panorama della cybersecurity è caratterizzato da minacce in rapida evoluzione e da vulnerabilità. Queste si contrappongono a misure del dipartimento della Difesa, che si muovono più lentamente.

Le raccomandazioni della Quadrennial Energy Review

Per proteggere le infrastrutture elettriche ed energetiche in generale dalle minacce informatiche, il dipartimento Usa stila una lista di 76 raccomandazioni. Il loro obiettivo è incrementare la produzione per colmare impreviste interruzioni ed evitare crolli nelle forniture. A proposito, si raccomanda di costruire nuove centrali, estendendo i crediti fiscali per avvantaggiare il processo. Inoltre, si chiede alle aziende di condividere le informazioni legate agli incidenti informatici in modo da poter studiare piani corali di risposta alle cyber minacce. Si sottolinea anche la necessità di modernizzare l’infrastruttura energetica e a proposito si ritiene l’investimento necessario sia tra i 350 e i 500 miliardi di dollari. Infine, il documento esorta il Dipartimento a fare una nuova valutazione della cybersecurity legata ai gasdotti.

Alcuni episodi negli Usa e all’estero fanno pensare che non c’è tempo da perdere

D’altronde le prime avvisaglie su ciò che potrebbe accadere sono giunte recentemente. La settimana scorsa è stato rinvenuto un laptop presso un’azienda elettrica nel Vermont, in cui c’era del traffico internet sospetto. Anche se il computer non era collegato alla rete, l’impresa ha informato le autorità federali sui possibili rischi. Episodi simili c’erano stati anche all’estero, con risultati pericolosi. Nel 2015, per esempio, un cyberattack contro l’infrastruttura elettrica in Ucraina ha causato un black-out generale nel paese. Nel rapporto si ricorda l’episodio e lo si definisce come “un indicatore su ciò che potrebbe accadere”. Di conseguenza, si chiede a tutti gli attori coinvolti di agire rapidamente, in modo da aumentare quanto prima le difese informatiche e mitigare i cyber rischi.

 

La Quadrennial Energy Review del 6 gennaio 2017 (file PDF)

Back To Top