skip to Main Content

La caduta dell’Impero di Star Wars? Colpa delle falle nella sicurezza

La Caduta Dell’Impero Di Star Wars? Colpa Delle Falle Nella Sicurezza

L’Alleanza Ribelle ha vinto grazie alla mancanza di segmentazione della rete e di firewall nel network imperiale. Brown: Lezione da imparare oggi.

Come ha fatto l’Alleanza Ribelle a battere l’Impero in Star Wars? Grazie alla mancanza di segmentazione della rete. È la suggestione che arriva da un post di Fran Brown, managing partner della Bishop Fox, società di consulenza per la sicurezza Usa che ha come clienti molte aziende del Fortune 1000, start up dell’hitech e istituzioni finanziarie in tutto il mondo. Brown scrive di “a ver riguardato i film originali per prepararmi a vedere il prossimo Star Wars: Rogue One”. Conclusa la visione, “ho individuato la vera minaccia fantasma. Mi sono reso conto che una semplice mancanza di segmentazione della rete era in realtà l’ultima causa che si celava dietro la caduta dell’Impero del male”.

La Morte Nera? Un colabrodo in termini di rete informatica

La sua tesi non è infondata. Si consideri la progettazione dei sistemi informatici della Morte Nera. Come osserva Brown, il droide R2-D2 si collega più volte a porte “aperte” e non protette. Inoltre, ottiene accesso illimitato a dati e operazioni sensibili dell’intera rete imperiale. Il robot, raccoglie informazioni critiche sulla tecnologia e i segreti della stazione. Tra questi, come distruggere un generatore di elettricità di un raggio traente. oppure il luogo in cui si trovano alcuni prigionieri politici (come la Principessa Leila Organa). “Luke, Han Solo, Chewbacca e la Principessa stanno tutti per morire, praticamente garantendo la fine della Ribellione e 1000 anni di prosperità all’Impero. Ma a quanto pare, R2-D2 può collegarsi in qualsiasi luogo e spegnere il compattatore. Ciò salverà le loro vite”, scrive Brown. L’autore aggiunge anche che il lavoro di R2, infine, permette alla banda di ribelli di far esplodere la Morte Nera e fuggire.

La capacità di distruggere un pianeta è insignificante rispetto alla potenza di segmentazione della rete

“Risulta ovvio che un firewall e un po’ di segmentazione della rete avrebbe significato la fine della Ribellione”, sottolinea Brown. “In realtà, non sarei sorpreso di apprendere nel nuovo Star Wars: Rogue One che i piani della Morte Nera sono stati rubati da una condivisione insicura di file da una rete aperta. Che questo sia un ammonimento. Dimenticate spade laser e blaster. Anche la capacità di distruggere un pianeta è insignificante accanto alla potenza di segmentazione della rete. Non dimenticate mai – conclude -, la preziosa lezione da trarre dalla tragica rovina del nostro amato Impero”.

Il post completo di Fran Brown sulla caduta dell’Impero di Star Wars per mancanza di frammentazione della rete

 

Back To Top