skip to Main Content

Cybercrime: qualcuno vende 120 GB di log d’infezione, anche dall’Italia

Qualcuno ha messo in vendita per 60 dollari 120 GB di log d’infezione, anche dall’Italia

Un criminal hacker ha messo in vendita 120 GB di log d’infezione, ottenuti con attacchi malware, anche in Italia. Lo ha denunciato l’esperto di cybersecurity Luca Mella. Il prezzo è 60 dollari da pagare in Bitcoin e i dati sottratti offerti nel marketplace sono riferiti a partire dall’inizio del 2020 secondo l’offerente. Non è chiaro cosa contenga il database, ma potrebbe esserci di tutto: da password a file e documenti rubati ai clienti colpiti con il codice malevolo. Questo tipo di estrazione, tipicamente, coinvolge una singola macchina e pesa da qualche centinaio di KB a pochi MB, il che suggerisce che vi siano credenziali da oltre 120 mila PC da tutto il mondo (compreso il nostro paese), come conferma il campione analizzato. All’interno, infatti, si evince che l’Italia è il primo paese UE nella lista. L’annuncio, peraltro, risulta ancora attivo. Attenzione!!!

La foto dell’offerta di vendita by Luca Mella

Back To Top