Skip to content

Cybercrime, Lokibot arriva in Italia nascosto in un’email su un bonifico

Lokibot arriva in Italia nascosto in un’email su un bonifico. L’ha scoperta il ricercatore di cybersecurity e Malware Hunter JAMESWT. L’allegato zip contiene un file iso con un eseguibile all’interno: il malware

Lokibot si nasconde in una nuova campagna diretta in Italia, che circola mediante una email legata a un presunto bonifico (“R: Bonifico”). L’ha scoperta il ricercatore di cybersecurity e Malware Hunter JAMESWT.

L’allegato zip contiene un file iso con un eseguibile all’interno: il malware. L’obiettivo degli attori del cybercrime dietro all’operazione è rubare informazioni sensibili alla vittima. Lokibot (alias Loki PWS e Loki-bot) è un information-stealer, che acquisisce credenziali, cryptocurrency wallets e altri tipi di dati.

I C2 del Malware

Torna su