skip to Main Content

Cybercrime, l’Italia presa di mira da 19 campagne la scorsa settimana

Il CERT-AgID: L’Italia è stata presa di mira da 19 campagne la scorsa settimana. Veicolati 7 malware tra Ursnif/Gozi, AgentTesla, ASTesla, sLoad, Lokibot, Formbook, Qakbot e Dridex

Sono 19 le campagne del cybercrime che hanno colpito l’Italia la settimana scorsa. Di queste, due erano generiche e 17 dirette espressamente contro il nostro paese. Le hanno analizzate gli esperti di cybersecurity del CERT-AgID. Il “Banking” e i “Pagamenti” continuano a essere nella top list dei temi usati, sette, per veicolare otto famiglie di malware:

  • Ursnif/Gozi – tre campagne a tema “Documenti”, “Energia” e “Aggiornamenti” mirate per utenti italiani tramite allegati ZIP, XLS e DOC. Anche questa settimana, le campagne sono durate a lungo cambiando allegati nel primo pomeriggio.
  • AgentTesla, ASTesla – due campagne a tema “Pagamenti” ed una a tema “Conferma” tramite allegati di tipo ACE;
  • sLoad – una nuova campagna malspam via PEC stata lunedì a partire dalla mezzanotte e terminata alle ore 08:52;
  • Lokibot, Formbook, Qakbot, Dridex – completano il panorama delle campagne malware della settimana.

Il phishing sfrutta cinque brand

Gli esperti di cybersecurity avvisano anche che continuano le campagne phishing contro l’Italia. Il cybercrime la scorsa settimana ha sfruttato cinque brand:

  • Poste Italiane – tre campagne phishing il cui scopo era quello di sottrarre le credenziali di accesso o le carte di credito agli utenti;
  • Nexi – due campagne a tema “Banking” simulano false comunicazioni Nexi invitando l’utente ad aggiornare i propri dati;
  • Intesa Sanpaolo – una sola campagna a tema “Banking”;
  • Microsoft, TNT – completano le campagne. Il caso del phishing Microsoft è simile ai precedenti: pagina realizzata su wixsite ed email che sollecita una azione con la scusa dell’account sospeso. Mentre la campagna TNT ha sfruttato il tema pagamenti per invitare la vittima a compilare una form nella quale si richiedono gli estremi della carta di credito.
Back To Top