skip to Main Content

Cybercrime, la pasta Rummo al centro di una truffa in Italia via phishing

La pasta Rummo al centro di una truffa in Italia via phishing. L’esca è il regalo di alcuni prodotti campioni. In realtà, grazie a un meccanismo multi-sito, la vittima si abbonerà a un ignoto e carissimo servizio

Anche la pasta Rummo, dopo Decathlon, diventa il tema per una truffa del cybercrime in Italia via phishing. L’esca è una mail in cui si comunica all’utente che riceverà in regalo alcuni prodotti del brand italiano.

Il link nel testo punta a una landing page dove inserire i propri dati personali.

Conclusa l’operazione verranno caricate alcune schermate con un sondaggio su dati familiari della potenziale vittima, intervallate da offerte di prodotti assicurativi.

Al termine, apparirà una nuova pagina in cui si ringrazia per aver partecipato al sondaggio e si comunica la possibilità di vincere un premio a scelta tra tre (due smartphone e un televisore).

L’utente al terzo e ultimo tentativo vincerà sempre il regalo.

Per ottenerlo, sarà sufficiente che compili un form con i dati personali e della carta di credito.

In realtà si è abbonato a uno sconosciuto servizio e pagherà 37 euro ogni 14 giorni finché non riuscirà a recedere.

Back To Top