skip to Main Content

Cybercrime, la nuova truffa smishing in Italia passa attraverso i pacchi

La nuova truffa smishing in Italia passa attraverso i pacchi. Il link in un SMS sull’imminente arrivo o la giacenza di una spedizione punta a una falsa pagina del corriere. Obiettivo: rubare i dati personali e della carta di credito

Un pacco in arrivo o in giacenza è l’ultima esca del cybercrime per una campagna smishing in Italia. Il link nell’SMS punta a un falso sito di un corriere, in cui si invita a pagare una piccola cifra per sbloccare la spedizione. Ciò, inserendo i dati personali e della carta di credito. Completato il processo, una nuova schermata comunicherà che è stato inviato il codice OTP al numero di telefono selezionato. Qualunque combinazione digitata nel form, però, risulterà errata. Nel frattempo, le informazioni sensibili fornire verranno rubate. A volte, peraltro, aprire il link all’interno del messaggio attiva in automatico l’inoltro dell’SMS a tutta la lista dei contatti nel dispositivo mobile dell’utente.

Back To Top